Book cover - Scarpe azzurre e felicità - Author Alexander McCall Smith

Scarpe azzurre e felicità

Author Alexander McCall Smith

  • Release Date: 2013-02-21
  • Genre: Mysteries & Thrillers

Scarpe azzurre e felicità Summary


Scarpe azzurre e felicità - «Il suo stile ha il pregio di essere chiaro, elegante e preciso. Le sue descrizioni trasportano il lettore nel bel mezzo del paesaggio del Botswana. Questa è arte che nasconde l’arte.»
The Sunday Times

«Mma Ramotswe: la Miss Marple africana.»
The New York Times

«La serie di Mma Ramotswe si è trasformata in un ricco arazzo dalle sfumature straordinarie.»
The Wall Street Journal

«Piccole storie, grande atmosfera... I romanzi della signora Ramotswe hanno conquistato le classifiche americane ed europee.»
L’Espresso

Alla Ladies’ Detective Agency N.1 non capitano quasi mai casi troppo complicati. Per lo più Precious Ramotswe, la fondatrice, si trova a risolvere problemi di tradimenti e furti di bestiame. Questa volta però deve affrontare alcune vicende dai risvolti inquietanti: un appropriamento indebito di provviste alimentari a cui segue un ricatto, un medico disonesto che trascura la salute dei pazienti... Come al solito, le indagini rappresentano per la detective anche un’occasione per approfondire i complicati meccanismi che muovono i comportamenti umani, compresi quelli delle persone a lei più vicine: il marito JLB Matekoni, con la testa sempre tra i motori; la direttrice dell’orfanotrofio, decisa e altruista; il nuovo collaboratore Polopetsi, pasticcione e volenteroso. Nonché l’immancabile occhialuta signorina Makutsi, la sua assistente, capace di perdere la testa per un paio di vistose scarpe azzurre, scomodissime, ma che hanno il potere di renderla felice... Alexander McCall Smith dipinge un mondo dove, se in pace con se stessi, si può ancora godere della gioia perfetta di stare seduti in veranda a far niente e guardare il cielo terso, con l’Africa e la sua natura magica sullo sfondo.

«Uno scrittore meraviglioso, da leggere assolutamente.»
The Guardian

«Un indiscusso maestro del romanzo.»
Publishers Weekly

keyboard_arrow_up